fbpx

Il primo viaggio in crociera: dieci consigli essenziali

crociera
Il settore delle crociere è uno di quelli che ha sofferto maggiormente con la pandemia. Ma ora che le restrizioni per i viaggi all’estero si sono allentate, Il viaggio in crociera si è riconfermato un successo. Infatti, secondo i dati forniti da www.crocierissime.it il 30% degli italiani ha intenzione di partire in crociera quest’anno. Molti di loro sono già dei veterani che conoscono i vantaggi di questo tipo di vacanza, tra gli over 50 infatti troviamo una grande fetta di “naviganti”.
Chi è già stato in crociera – circa 30 milioni in tutto il mondo nel 2019 – ne conosce i vantaggi, ma per chi è alla sua prima crociera, gli esperti di Crocierissime hanno preparato dieci consigli da tenere a mente:

1. Scegliere la nave giusta

L’offerta di crociere è enorme e le destinazioni sono altrettanto numerose. È importante analizzare attentamente ciò che si cerca per la prima crociera. Una scelta che ricadrà tra diverse compagnie, la durata del viaggio e i tipi di cabina. È consigliabile consultare un buon motore di ricerca per crociere, che offra tutte le informazioni necessarie. Optare per una crociera troppo lunga e con molti scali potrebbe non fare al caso di un esordiente ai viaggi in nave.

2. Prenotare il viaggio in anticipo

È indispensabile prenotare in anticipo per una vacanza: soprattutto quando si tratta di crociere. Man mano che ci si avvicina alla data prescelta, i prezzi aumentano. Quasi tutte le compagnie fanno offerte speciali all’inizio dell’anno per i viaggi in primavera o in estate, a volte con sconti fino al 50%. Le prenotazioni possono essere effettuate con un costo nominale e, nella maggior parte dei casi, possono essere sempre cancellate senza alcun costo aggiuntivo.

3. Prenotare le escursioni in anticipo

Al budget per la traversata, che di questi tempi è relativamente basso, va aggiunto il costo delle escursioni, che non sono quasi mai incluse. Prenotarle a bordo è solitamente costoso e potrebbero non esserci più posti disponibili. Alcune persone cercano queste escursioni in autonomia, svincolandosi dalla nave, con altre agenzie o addirittura noleggiando un taxi o un minibus per un piccolo gruppo. Probabilmente è più economico, ma è raccomandabile rivolgersi a professionisti affidabili.

4. Prestare attenzione al “non incluso”

Le tariffe delle crociere coprono di solito i costi della cabina, i pasti, le attività di bordo e l’intrattenimento. Ma, in molti casi, ci sono costi aggiuntivi per pacchetti bevande, connessione internet, escursioni a terra, tasse e spese portuali… Pertanto, è opportuno verificare con il motore di ricerca, la compagnia o l’agenzia di viaggi presso cui si prenota e fare un calcolo dei costi aggiuntivi.

5. Portare un bagaglio a mano

Quando si viaggia in crociera non c’è un limite al numero di bagagli imbarcabili. Potrete quindi sbizzarrirvi portando con voi un’ampia selezione di vestiti adatti ad ogni occasione. Dopo il processo di check-in i bagagli impiegano molto tempo per raggiungere la cabina una volta che sono stati etichettati e consegnati ai membri dell’equipaggio. È quindi consigliabile portare con sé un piccolo bagaglio a mano con gli oggetti più essenziali.

6. Non andare al buffet il primo giorno

La tentazione di conoscere l’offerta gastronomica che si potrà gustare a bordo soprattutto se sotto forma di buffet, è grande. Con ogni probabilità però anche gli altri ospiti cadranno nella medesima tentazione, di fatto sovraffollando la sala. Si rivela utile salvare la prima serata per uno degli altri ristoranti che la nave offre. Attenzione a portare il cibo fuori dalla nave per le escursioni o per un picnic sulla spiaggia: nel luogo della vostra visita potrebbero infatti esserci restrizioni sanitarie.

7. “Dimenticare” il telefono

Il nostro consiglio è quello di approfittare delle numerose attrazioni offerte da un viaggio in crociera per “allontanarsi” dal proprio telefono. È l’occasione per allontanarsi dallo stress dell’iper-connettività. Da un punto di vista pratico è opportuno verificare le tariffe telefoniche di ciascuno dei paesi che visiterete per evitare di incorrere in salatissime chiamate dall’estero.

8. Godersi i propri ritmi

Ogni giorno il passeggero riceve una copia del programma quotidiano della nave con le attività a bordo e le escursioni previste. L’offerta può essere travolgente: film, corsi di danza, arti e mestieri, seminari, comici, gruppi musicali, spettacoli, giochi sul ponte e in piscina, massaggi e trattamenti… È possibile riuscire a incastrare tutto? No, non lo è, ne è consigliabile, quindi ognuno deve fare le sue scelte migliori in base a cosa ricerca e sogna durante una vacanza. Se non si fa una scrematura si rischia di finire per essere “travolti” e una volta finita la crociera di avere la sensazione di aver bisogno di un’altra vacanza.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.