fbpx

Le tendenze della tecnologia applicata al settore sanitario

tecnologia

La tecnologia ha apportato notevoli miglioramenti nello sviluppo del settore sanitario, fornendo una comprensione sempre più profonda del corpo umano.

Il contributo dell’innovazione tecnologica nella medicina crea nuove opportunità per i pazienti e per il personale medico affinché possano vivere in un ambiente più sostenibile e affrontare malattie prima incurabili.

In particolare, esistono tecnologie come l’intelligenza artificiale (AI), l’assistenza virtuale, l’Internet delle cose mediche (IoT) e la Realtà Aumentata che migliorano le strutture mediche.

1. Intelligenza Artificiale (AI)

L’Intelligenza Artificiale è una delle tecnologie sanitarie più importanti grazie a diverse applicazioni, come l’esame delle informazioni sui pazienti e altri dati, la capacità di sviluppare nuovi farmaci e di migliorare l’efficacia delle procedure diagnostiche.

L’apprendimento automatico ha un enorme impatto sul settore sanitario: ad esempio, questa tecnologia è stata utile per analizzare le scansioni TC al fine di trattare gli effetti del coronavirus. Oltre alle scoperte in campo medico durante la pandemia, l’intelligenza artificiale ha permesso di migliorare la diagnosi del cancro.

Per decenni, il modo principale per diagnosticare le malattie tumorali è stata la biopsia, che però non forniva un quadro completo del tessuto dell’organo. Ora le scansioni digitali di una particolare regione su cui possono influire le mutazioni cellulari sono una componente chiave delle tecniche istopatologiche contemporanee. I patologi possono esaminare contemporaneamente porzioni molto più grandi del corpo umano utilizzando immagini di interi vetrini o WSI.

La promessa dell’intelligenza artificiale in medicina è quella di fornire una visione composita e panoramica dei dati medici degli individui; di migliorare il processo decisionale; di evitare errori come diagnosi errate e procedure non necessarie; nel fornire assistenza nell’ordinazione e nell’interpretazione di test adeguati; e nel raccomandare trattamenti”.

2. IoT e Assistenza da remoto del paziente

L’Internet delle cose (IoT) si riferisce alla rete complessiva di dispositivi interconnessi e alla tecnologia che consente la comunicazione tra dispositivi e tra cloud. L’industria medica, spesso definita Internet delle cose mediche, comprende tecnologie mediche all’avanguardia come sensori indossabili, dispositivi abilitati al 5G e monitoraggio remoto dei pazienti.

Uno degli sviluppi dell’IoT è una pillola intelligente che fornisce a medici e assistenti informazioni dall’interno del corpo dei pazienti chiamata Internet of Bodies. Queste pillole intelligenti sono sensori ingeribili che possono registrare varie misure fisiologiche. Inoltre, possono essere utilizzate per misurare gli effetti dei farmaci e verificare che il paziente li abbia assunti secondo le indicazioni.

Altre caratteristiche dell’assistenza virtuale sono la sicurezza, i servizi di localizzazione, le teleconferenze, la gestione degli appuntamenti, la messaggistica sicura, le valutazioni degli operatori sanitari, la cronologia delle visite e la connettività indossabile. Inoltre, le strutture e le cliniche di assistenza primaria sono in grado di fungere da ospedali remoti, ad esempio effettuando esami e condividendo i dati in remoto per una cooperazione virtuale.

3. Realtà aumentata e virtuale

La realtà aumentata e virtuale (AR e VR) può essere utilizzata in diversi modi nel settore sanitario. Queste tecnologie consentono di collegare gli ambienti digitali e fisici in modo multidimensionale. Lo sviluppo della realtà aumentata si basa principalmente sull’intelligenza artificiale.

Con lo sviluppo della tecnologia e la combinazione di realtà aumentata e virtuale, il suo utilizzo potrebbe andare oltre i semplici check-up virtuali per arrivare a una serie di trattamenti medici eseguiti a distanza, come ad esempio operazioni chirurgiche vere e proprie con l’aiuto della robotica.

In Giappone, ad esempio, esistono robot sanitari che si occupano degli anziani: ad esempio, Honda ha sviluppato l’Hoko Assist, un sostituto dei bastoni o delle sedie a rotelle per i più fragili che sostiene parte del corpo.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.