fbpx

La danza-terapia per il proprio benessere mentale e fisico

danza

Muoversi fa bene, ma muoversi al ritmo della musica fa ancora meglio. La danza, più di tanti altri sport, procura molti benefici, tra cui il mantenimento del peso forma, la riduzione dei livelli di colesterolo, il controllo della pressione arteriosa e, più importante di tutti, migliora l’autostima.

Dopo i 50 anni tendiamo ad impigrirci e a trascurare il nostro corpo, che invece necessita di un’attenzione particolare soprattutto in questa fase della vita. Oltre al corpo, a cambiare è anche l’autostima verso sé stessi, disturbo che potrebbe riversarsi su problematiche più complesse. La soluzione è semplice: muovere il corpo a ritmo di musica!

La danza non ha limiti di età

Diversi studiosi hanno testato gli effetti della danza come terapia su 36 donne in post-menopausa dall’età media di 57 anni. Queste donne hanno ballato per 90 minuti tre volte a settimane per 16 settimane. Alla fine del periodo di osservazione, gli scienziati hanno misurato alcuni parametri chiave come la composizione della massa grassa e magra del corpo, i livelli di lipidi nel sangue, il fitness generale, l’immagine di sé e l’autostima. Il risultato è stato un esplicito invito a praticare questa disciplina.

«L’intervento di danza-terapia di 16 settimane è stato efficace nel migliorare non solo il profilo lipidico e l’idoneità funzionale delle donne in post menopausa, ma anche l’immagine di sé e l’autostima», scrivono i ricercatori nelle conclusioni.

Un allenamento che prevede una sessione di un’ora e mezzo tre volte a settimana permette di migliorare non solo il profilo lipidico e l’idoneità funzionale delle donne in post menopausa, ma anche l’immagine di sé e l’autostima.

I benefici della danza contro l’invecchiamento

É scientificamente dimostrato che ballare è una cura contro l’invecchiamento. Ecco alcuni effetti benefici della danza sul corpo:

  • Restare in forma: miglioramento della respirazione, lavoro sulla frequenza cardiaca ed esercitazione della memoria;
  • Socializzazione: ballare contribuisce al benessere emotivo, liberando dalla solitudine e dall’isolamento. Ti dà infatti la possibilità di incontrare nuove persone con cui condividere la tua passione per la danza;
  • Ridurre l’assunzione di farmaci, perché aumenta i livelli di serotonina ed endorfine, che aiutano a ridurre il dolore;
  • Aumentare l’autostima e la fiducia in sé stessi;
  • Meno ansia e stress;
  • Dormire meglio;
  • Migliorare la tua mobilità e il tuo equilibrio per prevenire il rischio di cadute e quindi di fratture;
  • Rafforzare la rete neurale e prevenire il rischio di Alzheimer;
  • Contrastare l’obesità e le malattie legate all’aumento di peso (malattie cardiovascolari, colesterolo, diabete, problemi articolari, malattie respiratorie, tumori…);
  • Ritrovare dinamismo e tono muscolare

Over 50, quale ballo è il più indicato?

Di per sé, tutti i balli sono compatibili con la tua età. Tuttavia, alcune danze sono più consigliate di altre. Questo è il caso della maggior parte dei balli da sala e dei balli di coppia:

  • Salsa cubana o portoricana
  • Cha cha cha
  • Bachata
  • Tango argentino
  • Rumba
  • Swing
  • Paso doble
  • Mambo

Il ballo in coppia a volte dovrà essere adattato in base alla tua età. Bisognerebbe fare una lezione di prova e comprendere come adattare alcuni movimenti in caso di problemi di salute precisi o se il ritmo è troppo veloce.

Se si preferisce praticare una danza individuale, le opzioni più indicate sono danza contemporanea o danza moderna. Sono balli che lasciano più spazio all’improvvisazione e al feeling, non serve grande flessibilità o troppa tecnica e precisione nei movimenti.

Tuttavia, le scelte si possono orientare verso un corso di introduzione alla danza classica, jazz moderno, tip tap, flamenco, Bollywood o danza orientale. É consigliato evitare balli con movimenti troppo bruschi per le articolazioni e veloci, come l’hip hop o il dancehall reggae. Per chi soffre di cervicale, invece, è sconsigliata la danza orientale o la danza africana. Anche Zumba non è molto adatta a persone con più di 65 anni.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

gioielli

Gioielli e Armocromia

Negli ultimi anni, si tende ad allontanare sempre più la distinzione tra gioielli e bigiotteria, che si focalizzava prettamente sulla preziosità del materiale di cui

Leggi Tutto »

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.