fbpx

Giornata Mondiale della Felicità: il 67% degli over 65 in Italia si dichiara molto felice

Giornata Mondiale della Felicità: il 67% degli over 65 in Italia si dichiara molto felice
giornata felicità

Il 20 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata della Felicità, istituita dall’Assemblea generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) per difendere il diritto di tutti ad essere felici.

In Italia, si sa, la popolazione è sempre più longeva e gli over 65 sono in costante crescita. È quindi necessario dedicare molta attenzione alla qualità della vita degli anziani, nonché promuovere un migliore rapporto tra le diverse generazioni.

Secondo un’indagine condotta dall’ISTAT, la maggior parte degli anziani italiani si dichiara soddisfatta della propria vita, con il 67,4% degli intervistati che si considera “molto felice“, nonostante le difficoltà e le limitazioni legate all’età avanzata.

La terza età viene considerata oggi come la golden age: è il momento migliore per dedicarsi finalmente a qualcosa che si è sempre voluto fare e che, per mancanza di tempo, è stato rimandato. Il 56,6% degli anziani italiani dichiara infatti di avere un’attività di svago o di interesse, che considera una delle principali fonti di felicità. Dall’indagine è risultato invece che ad impensierire gli italiani over 65 è la salute, principale fattore di preoccupazione per la maggioranza (57,9%) di loro.

Gli over 65 possono continuare a perseguire la propria felicità, magari facendo leva anche sull’apprendimento di nuove abilità o sul perseguimento di nuovi interessi che possano essere entusiasmanti e stimolanti. Ecco, quindi, alcuni suggerimenti per godersi al massimo la terza età:

  • Mantenere una vita sociale attiva

L’Italia è uno dei paesi con il più alto indice di felicità degli anziani in Europa, grazie alla cultura familiare e alla forte coesione sociale che caratterizzano il paese: oltre la metà (52,5%) degli anziani in Italia, infatti, vive con il coniuge o altri familiari. La socialità è infatti fondamentale per il benessere mentale e fisico. Uscire, frequentare palestre, partecipare ad attività comunitarie o a eventi culturali, possono essere modi efficaci per rimanere socialmente attivi. La socializzazione aiuta a stimolare la mente e a prevenire la solitudine e la depressione, promuovendo un maggiore senso di appartenenza e di benessere.

  • Pianificare un viaggio e coltivare i propri hobby

Dopo i 65 anni può essere una delle esperienze più gratificanti della vita. Con il tempo e la consapevolezza acquisiti, si può scegliere di vivere un’esperienza di viaggio o dedicarsi ad un’attività tailor-made, costruita su misura per le proprie esigenze e desideri. Questo può significare visitare posti ancora sconosciuti o ritornare in luoghi dove si è stati bene in passato. Pianificare un viaggio può anche essere un’ottima occasione per rimanere attivi, mantenere la mente impegnata e soddisfare la propria curiosità.

  • L’utilizzo delle tecnologie

Può essere un’ottima opportunità per gli anziani per imparare cose nuove e divertenti. Il 67,2% degli anziani in Italia utilizza regolarmente internet per comunicare con la famiglia e gli amici, per informarsi su temi di attualità e per accedere ai servizi pubblici online. Grazie a internet, gli anziani possono partecipare a corsi online, apprendere lingue straniere, scoprire nuove culture e destinazioni attraverso il turismo virtuale, e molto altro ancora. In questo modo, le tecnologie diventano uno strumento prezioso per arricchire la vita degli anziani e mantenere la loro mente attiva e curiosa.

  • Fare attività sportiva

È la prima regola per una vita longeva e salutare. L’esercizio fisico regolare può ridurre il rischio di malattie croniche e migliorare la salute mentale e il benessere generale, portando a una maggiore felicità nell’anzianità. Inoltre, lo sport può essere un’occasione per socializzare e stringere nuove amicizie, contribuendo a combattere l’isolamento sociale e la solitudine. In sintesi, fare attività fisica è un modo efficace per mantenere la salute, il benessere e la felicità nell’anzianità.

  • Apportare migliorie alla propria casa

Può essere un’attività divertente e allo stesso tempo utile.  Dedicarsi a ridecorare o dare nuova vita ad alcune stanze nella propria abitazione può essere un modo piacevole per passare il tempo. Inoltre, questa attività può rappresentare un’occasione per verificare la struttura della propria casa e fare eventuali modifiche necessarie senza aspettare che alcuni complementi strutturali possano diventare un problema per il futuro. Non bisognerebbe porsi limiti che non esistono, ma piuttosto seguire le proprie passioni e interessi senza considerare l’età, che non dovrebbe essere un ostacolo per fare ciò che rende felici.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.