fbpx

Discoteche per anziani: divertirsi anche in terza età

discoteche

Si pensa sempre alle discoteche come un luogo prettamente per giovani, all’insegna del divertimento, della spensieratezza, nel quale ritrovarsi e conoscere nuove persone. Tuttavia, considerando i benefici che la musica e il ballo comportano sulla salute fisica e psicologica dell’individuo, nulla esclude anche chi supera gli -anta di frequentare questo luogo.

Qualche anno fa, nella capitale della Corea del Sud, sono stati sperimentati gli effetti benefici della musica e del ballo sulle persone senior. Sono nate alcune discoteche pomeridiane finalizzate al divertimento e alla socializzazione per chi ha raggiunto la terza età, ma desidera rivivere la propria gioventù.

Muoversi a ritmo di musica fa bene alla salute

Ormai sono innumerevoli gli studi che attestano il potere terapeutico della musica: aiuta contro i disturbi dell’umore, il disagio psichico, la depressione. La musica stimola la consapevolezza interiore, accresce il nostro benessere e migliora il nostro umore; influisce sul battito cardiaco, la pressione sanguigna, la respirazione e le endorfine.

Ascoltare i propri brani musicali preferiti fa bene alla salute, sia fisica che mentale. Allo stesso modo, è indiscusso che ballare procura molti benefici, tra cui il mantenimento del peso forma, la riduzione dei livelli di colesterolo, il controllo della pressione arteriosa e, più importante di tutti, migliora l’autostima.

Muoversi a ritmo di musica è una condizione che spinge le persone a rimanere attive e questo aspetto è rilevante soprattutto quando si raggiunge una certa età. Chi ama correre, ad esempio, ha quasi sempre una playlist personale da ascoltare; lo stesso vale per chi si allena in palestra o nelle proprie abitazioni.

Discoteche per anziani: il trend coreano

In Corea del Sud, molti anziani sembrano aver sperimentato personalmente gli effetti benefici della musica e del ballo grazie ad una nuova moda che sta dilagando a Seul. . Moltissimi anziani dichiarano di sentirsi molto meglio grazie a queste feste da ballo pomeridiane. Aumentare la frequenza cardiaca ogni giorno è importante per la salute, e ballare è un’attività che coniuga perfettamente divertimento e benessere. Inoltre, secondo uno studio, la danza aiuterebbe anche a prevenire l’insorgere della demenza in adulti con un’età compresa tra i 60 e gli 80 anni.

Gli anziani a Seul amano le loro discoteche diurne non solo per i benefici sulla salute, ma anche perché possono incontrare tante altre persone con cui socializzare. In Corea del Sud, si sta verificando un invecchiamento precoce della popolazione rispetto a qualsiasi altra nazione sviluppata del mondo. Per questo motivo, il governo coreano finanzia le feste da ballo per aiutare gli anziani del Paese a rimanere sani più a lungo.

Questi eventi pomeridiani funzionano molto e gli stessi anziani che vi partecipano testimoniano che, nonostante i dolori alle gambe e alla schiena, quando parte la musica il loro corpo si immerge totalmente in essa e tutto il dolore scompare. Una bella iniziativa, dunque, che contribuisce a migliorare sensibilmente la qualità della vita degli anziani della città.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.