fbpx

CompuGroup Medical Italia: ipertensione arteriosa in farmacia

ipertensione arteriosa

CompuGroup Medical Italia (CGM), la più grande azienda di e-Health in Italia, implementa un’innovazione volta a migliorare la presa in carico e l’aderenza alla terapia dei pazienti che soffrono di ipertensione arteriosa. Questo progetto, che coinvolge le farmacie territoriali del Piemonte, si basa sull’utilizzo di un’unica piattaforma integrata che supporta il farmacista nell’erogazione di tutte le prestazioni necessarie a una corretta gestione della patologia.

In Italia oltre il 30% della popolazione soffre di ipertensione arteriosa e un altro 17% presenta valori borderline, cioè a ridosso di quelli patologici. Si tratta di una condizione ampiamente sottovalutata, con oltre 1 persona ipertesa su 4 (il 27%) che non sa di esserlo, mettendo in pericolo la salute del cuore e delle arterie. L’ipertensione è infatti uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari (ictus, infarto del miocardio, aneurismi, arteriopatie periferiche), che costituiscono la prima causa di morte in Italia. Per questo, è fondamentale controllare regolarmente i valori pressori e mantenerli entro i livelli raccomandati attraverso corretti stili di vita salutari e corretta assunzione delle terapie.

GLI OBIETTIVI

Gli obiettivi del progetto, realizzato in collaborazione con il gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco dell’Università degli Studi di Torino, sono:

  • Supportare i pazienti nella corretta gestione dell’ipertensione arteriosa
  • Migliorare l’aderenza alle terapie antipertensive
  • Promuovere l’identificazione precoce dei soggetti a rischio

Questi obiettivi possono essere conseguiti grazie al coinvolgimento dei farmacisti di comunità affiancati al supporto di strumenti informatici d’avanguardia.

IL SUPPORTO DELLA TELEMEDICINA

L’iniziativa si appoggia alla piattaforma informatica CGM POINT OF CARE che, integrata con i principali software gestionali delle farmacie e sulla base di protocolli validati, è in grado di supportare il professionista in tutti gli ambiti della presa in carico del paziente cronico: dall’esecuzione di analisi di prima istanza alla misurazione dei parametri vitali, dal monitoraggio dell’aderenza terapeutica alle prestazioni di telemedicina, alla somministrazione di questionari di valutazione che aiutano il paziente a tracciare l’andamento della propria malattia e a migliorare la gestione della terapia.

LE FASI DEL PROGETTO

Il primo stadio del progetto è dedicato all’individuazione dei servizi da erogare in farmacia e al settaggio della piattaforma CGM POINT OF CARE. Segue la fase operativa che coinvolge le farmacie territoriali del Piemonte nell’implementazione di un percorso di prevenzione, identificazione del sommerso e presa in carico dei pazienti ipertesi. Un approccio virtuoso che coniuga tecnologia, counselling del farmacista e presenza capillare sul territorio per migliorare lo stato di salute dei pazienti, con ricadute positive anche dal punto di vista dei costi delle cure.

Questa iniziativa si inserisce nel solco tracciato dal PNRR per rilanciare la sanità territoriale e realizzare una presa in carico di prossimità che vede il farmacista al centro del percorso di cura e punto di riferimento per il cittadino. Una visione confermata dai finanziamenti che il PNRR ha destinato al potenziamento delle farmacie rurali, mediante l’acquisizione di dotazioni tecnologiche e informatiche che consentono di aumentare i servizi sanitari erogati ai cittadini e di decentralizzare sempre di più la gestione del paziente cronico sul territorio.

“Siamo orgogliosi che il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco dell’Università degli Studi di Torino abbia scelto CGM Italia come partner tecnologico per lo sviluppo di questo importante progetto di ricerca finalizzato a migliorare la gestione di una patologia che interessa milioni di italiani, avvalendosi della professionalità e dell’accessibilità del farmacista e del supporto di un’unica piattaforma integrata per la gestione di tutte le prestazioni erogabili in farmacia – afferma Alessandro Avezza, General Manager di CGM PHARMAONE e Country Manager di CompuGroup Medical Italia. Con questa iniziativa CGM Italia conferma il ruolo di partner strategico del farmacista, affiancandolo nell’offerta di un servizio di prossimità a 360 gradi per il cittadino, in grado di garantire una presa in carico tempestiva, efficace e sostenibile”.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.