fbpx

Vivere il sesso serenamente a tutte le età

Esiste un film intitolato, l’amore non va in vacanza, nulla di più vero. L’amore non va in vacanza e nemmeno in pensione, e la stessa cosa vale per il sesso. Non esiste un età, superata la quale non si può più fare sesso. Fare l’amore, e lo abbiamo già affrontato in diversi articoli, fa bene…

Esiste un film intitolato, l’amore non va in vacanza, nulla di più vero. L’amore non va in vacanza e nemmeno in pensione, e la stessa cosa vale per il sesso.

Non esiste un età, superata la quale non si può più fare sesso. Fare l’amore, e lo abbiamo già affrontato in diversi articoli, fa bene alla salute, sia individuale che di coppia.

È vero che con l’avanzare dell’età alcuni sintomi possono impedire di vivere la sessualità serenamente, ma il consiglio migliore che possiamo darvi è: parlatene con un medico e con il vostro partner.

Una coppia, come ben specifica il termine, è composta da due persone, perciò il problema che sperimenta uno dei due individui di una coppia ha ripercussioni anche sull’altro.

In molti casi si fa fatica ad accettare i cambiamenti del proprio corpo, si percepisce vergogna a spogliarsi o guardarsi davanti allo specchio, ma si può e si deve risolvere, con l’aiuto del partner e con molta ironia.

Se invece, con l’arrivo della menopausa diventa doloroso fare l’amore, la soluzione ideale è quella di rivolgersi ad un medico. Con la menopausa gli ormoni femminili, gli estrogeni, subiscono un calo nella produzione, provocando dei cambiamenti anche a livello vaginale (proprio per questo motivo può risultare doloroso un rapporto).

Nel primo periodo, inoltre, a causa dei cambiamenti ormonali è consueto che le donne si sentano nervose, abbiano vampate di calore o si sentano stanche o depresse, in questo caso parlarne al compagno può aiutare a vivere il cambiamento più serenamente.

Anche gli uomini, d’altro canto, passati i cinquanta possono registrare alcuni cambiamenti, infatti, anche nel loro caso gli ormoni subiscono un calo nella produzione. Può anche accompagnarsi una riduzione di efficienza dell’apparato cardiovascolare e muscolare rendendo più difficile l’atto sessuale.

In questo caso è bene parlarne in primo luogo alla compagna, valutando insieme se il problema è legato a problemi di coppia o se dipende da fenomeni organici e in un secondo momento ad un medico, affinchè possa individuare la soluzione ideale per la coppia, una volta esclusa o affrontata la presenza di malattie specifiche.

(Redazione)

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.