fbpx

Viaggi single over 50: il Gargano e la splendida Puglia

Anche quest’anno, come l’estate 2013, una delle mete di viaggio più ambite per gli italiani e per il turismo straniero è la Puglia. D’altronde, come dare torto? Le spiagge del Gargano, la zona di Gallipoli e di Santa Maria di Leuca. E poi, Lecce e Ostuni, Otranto e Pomigliano a mare. Tutta la Puglia lascia…

Anche quest’anno, come l’estate 2013, una delle mete di viaggio più ambite per gli italiani e per il turismo straniero è la Puglia. D’altronde, come dare torto? Le spiagge del Gargano, la zona di Gallipoli e di Santa Maria di Leuca. E poi, Lecce e Ostuni, Otranto e Pomigliano a mare. Tutta la Puglia lascia senza fiato.

Prendendo spunto da un interessante itinerario proposto dal Touring Club Italia, vi suggeriamo uno splendido itinerario nella parte settentrionale della Puglia: attraverso, appunto, la zona del Gargano, il cui paesaggio offre moltissime attrattive, sia amiate lo sport sia la natura.

Iniziando a scendere dal tacco verso la punta pugliese, resterete stupiti per la varietà dei paesaggi: centoquaranta chilometri di costa, tra insenature, baie e grotte, boschi e macchia mediterranea. E poi le abbaglianti falesie, altissime, a strapiombo sul mare. Luoghi suggestivi da scoprire e da vivere tutto l’anno e spettacolari in estate.

Spiagge selvagge e bellissime e mare cristallino lungo la costa. Ammirate il litorale tra Vieste e Peschici, i caratteristici trabucchi, antichi sistemi pesca, oggi ristoranti sul mare. Riposate nei borghi, come Rodi Garganico o Vico del Gargano, o in piena Oasi Agrumaria. Raggiungete in bici Peschici arrampicata su una rupe, con le sue case bianche e i tetti grigi abbaglianti. Affacciatevi su Punta San Nicola e la Baia di Manacore, prima di arrivare a Vieste, incantevole borgo di pescatori con il castello e la cattedrale dell’XI secolo.

Spiagge selvagge e calette da scoprire in barca anche più a sud, lungo la costa che conduce a Mattinata, come la Baia di Pugnochiuso, di Vignanotica e la suggestiva Baia delle Zagare con i famosi faraglioni di candida e abbagliante roccia.

E non dimenticate il mare cristallino e multicolore delle Isole Tremiti, appena cinque chilometri quadrati di superficie da vivere in libertà selvaggia, meta ideale per gli appassionati di diving. Sono a un’ora di navigazione da Rodi Garganico. Scopritele per mare, fermatevi nelle calette deserte di Capraia, salite in paese a San Nicola, e visitate la chiesa di Santa Maria a mare con il bel chiostro medievale. Poi ci sono l’isolotto del Cretaccio e l’inaccessibile Pianosa, Riserva Marina Integrale.

Se amate la natura, scoprite il Parco Nazionale del Gargano. Accoglie più di duemila e cinquecento specie botaniche e incredibili varietà di orchidee spontanee. È un’area perfetta da percorrere in bici, a piedi e a cavallo, grazie a una rete di sentieri e piste connesse tra loro, come quelli della Grande Traversata Garganica, per oltre 200 chilometri.

Mare, spiagge e natura, ma non solo. Ma il Gargano, infatti, è anche terra di fede. Dalla Via Sacra Langobardorum lungo antiche vie di pellegrinaggio, oggi come allora, potrete ripercorrere la grotta di San Michele a Monte Sant’Angelo, patrimonio UNESCO, o San Giovanni Rotondo, da Padre Pio.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.