fbpx

Rigenerarsi in Valtellina tra wellness e spa

In Valtellina il benessere è in armonia con la natura. Qui si trova l'ambiente ideale in cui rigenerarsi e riscoprire se stessi lontani dallo stress cittadino. E quale modo migliore per rinvigorirsi, se non facendo una tappa alle terme? Le acque termali di Bormio, dagli innumerevoli effetti benefici, sgorgano a una temperatura tra i 37 e i 43 °C…

In Valtellina il benessere è in armonia con la natura. Qui si trova l’ambiente ideale in cui rigenerarsi e riscoprire se stessi lontani dallo stress cittadino. E quale modo migliore per rinvigorirsi, se non facendo una tappa alle terme?

Le acque termali di Bormio, dagli innumerevoli effetti benefici, sgorgano a una temperatura tra i 37 e i 43 °C che varia in funzione delle stagioni. Si può scegliere tra tre stabilimenti le cui fonti termali sono note fin dai tempi antichi.  Decidere di dedicarsi una giornata, o anche solo alcune ore, presso QC Terme Bagni Vecchi significa fare un tuffo nella storia lungo oltre duemila anni, dai Bagni Romani alle grotte secolari che conducono a una delle sorgenti millenarie, fino alla piscina panoramica all’aperto a picco sulla conca di Bormio. in questa struttura, particolare e imperdibile è l’Aperiterme: l’esclusivo aperitivo in accappatoio, compreso con l’ingresso, il sabato a partire dalle 19.00 (ad esclusione dei ponti e delle festività).
 
QC Terme Bagni Nuovi offrono il più grande parco termale delle Alpi; i Bagni di Giove, le Cascate dell’Olimpo e la Sauna di Vesta accompagnano gli ospiti in piacevoli percorsi benessere. Questa realtà si articola in quattro settori e propone aromi, luci, immagini e colori tutti naturali.  Suggestiva la sauna rivestita in legno di cirmolo dei primi dell’Ottocento.

Il benessere va a braccetto con il territorio che offre molteplici prodotti che vengono utilizzati anche nel settore beauty. L’Honey ritual rebalance è un trattamento che prevede un’esfoliazione speciale a base di miele di rododendro che lascia la pelle levigata, idratata e luminosa, a cui segue un massaggio completo armonico e fluido, che mira al riequilibrio energetico. Per l’aromaterapia viene utilizzata l’essenza del fiore di Nigritella, un fiore che nasce sulle montagne valtellinesi che sprigiona un aroma molto simile a quello del cioccolato, favorendo la stimolazione delle endorfine e il rilassamento del sistema nervoso. Il trattamento ha proprietà purificanti, mineralizzanti, rilassanti, leviganti e antiage (possibilità di effettuarlo, su prenotazione, sia ai Bagni Nuovi che ai Bagni Vecchi).

Nel cuore di Bormio, a pochi passi dal centro storico sorge Bormio Terme un completo centro termale che apre le sue porte a chiunque ami o voglia scoprire il piacere delle acque termali naturalmente calde dell’Alta Valtellina. All’interno 8 vasche termali fra interne ed esterne, piscine dedicate ai più piccoli, saune e bagni turchi, e per i più coraggiosi un divertente acquascivolo da 60 metri. Sono questi gli ingredienti che permettono a Bormio Terme di essere la meta ideale per le famiglie con bambini. Inoltre Bormio Terme è l’unico stabilimento della provincia di Sondrio presso il quale vengono erogate terapie termali, inalazioni, balneo-fangoterapia e balneoterapia, anche in Convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. 

Le belle giornate autunnali invogliano a fare attività all’aria aperta e a percorrere i sentieri ciclopedonali Valtellinesi: la ciclabile della Valchiavenna e Il Sentiero Valtellina. Lungo quest’ultimo si potrà decidere di fare una sosta per farsi coccolare presso l’Agriturismo La Fiorida, un luogo dove rilassarsi al ritmo della natura, circondati dalle Alpi e dall’abbraccio dell’acqua. Diversi i trattamenti proposti, dai massaggi fitoterapia ai bagni al siero o al latte, munto poco ore prima dalle mucche dell’allevamento al suo interno, per dare morbidezza e idratazione alla pelle.

Il fascino dell’alta montagna variopinta non si può raccontare ma solo vivere. Dopo una passeggiata accarezzati dalla brezza montana, nella sauna Finlandese panoramica del Rifugio Zoia a Campo Moro (Valmalenco) ci si potrà scaldare contemplando una panorama unico.

Stare bene è un concetto ampio che abbraccia l’intera essenza dell’essere umano. Non solo Spa quindi, ma anche passeggiate immersi nella natura, per lasciarsi incantare dai colori dell’autunno e dalla fauna locale.

In questo periodo dell’anno, fino a circa metà ottobre, camminando per i boschi e in particolare modo in Val Zebrù (in Valfurva) e nella Valle del Gallo (in Valdidentro – zona di Cancano) si potrà assistere a un suggestivo “duello vocale”.  I cervi maschi si sfidano a suon di bramiti (simili a rochi muggiti) e cornate per conquistare le femmine prevalendo sui vecchi compagni. Se già avvistare gli animali del Parco è un’emozione unica, farlo attraversando boschi, brughiere di rododendri e vaste praterie alpine trasfigurate nei meravigliosi colori stagionali è qualcosa di davvero indimenticabile. È possibile ascoltarlo soprattutto la mattina presto o nel tardo pomeriggio semplicemente facendo un’escursione; l’ideale è prendere però parte a una passeggiata guidata a piedi, con l’e-bike o con una guida alpina.

La Valtellina in autunno è l’armonia fatta a paesaggio: fare trekking significa godere di panorami e colori davvero unici! Numerosi i luoghi per il foliage: dai boschi del Parco Nazionale dello Stelvio a quelli del Parco Regionale delle Orobie Valtellinesi, passando per quelli delle riserve naturali, senza dimenticare la via dei Terrazzamenti.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.