fbpx

Perché la terza età lancia un nuovo modello di investimento

Non è solo la medicina ad analizzare l'invecchiamento della popolazione (e le sue conseguenze). Lo fanno anche le case d’investimento. Secondo uno studio pubblicato dalla rivista The Lancet, dove si analizzano i dati della popolazione mondiale dal 1990 al 2013, la speranza di vita media è aumentata in entrambi i sessi di 6,2 anni, raggiungendo i…

Non è solo la medicina ad analizzare l’invecchiamento della popolazione (e le sue conseguenze). Lo fanno anche le case d’investimento. Secondo uno studio pubblicato dalla rivista The Lancet, dove si analizzano i dati della popolazione mondiale dal 1990 al 2013, la speranza di vita media è aumentata in entrambi i sessi di 6,2 anni, raggiungendo i 71,5. Ma lo stesso dato, in condizioni di buona salute (senza problemi importanti), è aumentato di 5,4 anni, fino al 62,3. Questo significa che a crescere è il numero degli anni trascorsi alle prese con malattie.

Di conseguenza, il tema del miglioramento della qualità della vita è di estrema attualità: questo mutamento demografico sta già cambiando, e cambierà sempre più, le nostre società e i nostri modelli economici, aprendo al tempo stesso prospettive interessanti per tutte quelle imprese che offrono prodotti e servizi specifici per questo segmento della popolazione. I gestori conoscono questa necessità demografica e sociale e, per questo, cercano di trarre benefici da questa macrotendenza nei loro investimenti, attraverso esposizioni proprio su società che lavorano e lottano per rendere la terza età più sana. Un esempio fra tutti, Generali Investments Sicav Sri Ageing Population, un azionario tematico lanciato da Generali Investments

Clicca qui per saperne di più

Le performance a oggi sono positive: da inizio anno, il comparto ha registrato un ritorno complessivo del 14.12% (dati al 28 aprile 2017), mentre la performance dal lancio avvenuto a metà ottobre 2015 è pari al 15.81% (dati al 28 aprile 2017).

Il fondo nasce proprio con l’idea di cogliere opportunità offerte dalla silver economy, investendo in aziende europee che abbiano una forte esposizione al tema dell’invecchiamento della popolazione, che seguano un modello di business sostenibile e che soddisfino pienamente il loro screening Sri. Sono tre i pilastri di investimento individuati per catturare questo trend: salute (30%), pensioni e risparmio (20%), beni di consumo (50%). Il portafoglio finale, di cui fanno parte circa una sessantina di titoli, è quindi composto esclusivamente da emittenti operanti nei segmenti di attività collegati a questi tre pilastri.

All’interno dei tre pilastri che ruotano attorno al fondo, ci sono alcuni settori che sono più avvantaggiati. Per esempio, quello farmaceutico: qui si trovano aziende attive nella cura contro il cancro, il diabete o le malattie cardiovascolari. Ma il segmento abbraccia un settore ben più ampio, che include società produttrici di apparecchi acustici o impianti dentali, la diagnostica di prevenzione e le imprese attive nel campo delle pubblicazioni scientifiche. Poi c’è il tema pensioni: l’invecchiamento della popolazione ha chiaramente conseguenze non indifferenti sulla sostenibilità dei sistemi pensionistici tradizionali, col risultato di andare verso modelli in cui la responsabilità di prepararsi alla pensione è trasferita sempre più ai singoli individui, a vantaggio delle imprese che offrono prodotti assicurativi e di gestione del risparmio specifici. Il terzo pilastro, quello dei consumi, è forse il più eterogeneo: active ageing, cura della persona e i supplementi alimentari, nonché le imprese attive nel settore del tempo libero e dei viaggi, come l’industria delle crociere. Ma c’è anche il tema della dipendenza senile, che riguarda soprattutto le fasce d’età superiori agli ottant’anni: in questo caso si va a investire in realtà attive nei settori delle case di riposo o della domotica assistenziale.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.