fbpx

Pedagogia del bosco

Cos’è la Pedagogia del bosco?

L’Educazione Forestale è un “approccio” ludico-esperienziale al bosco, nato in America parallelamente ai concetti di Educazione alla Terra e di “Ecologia Profonda” per garantire sostenibilità all’ambiente, convivenza, benessere, svago.

Mira a creare la consapevolezza riguardo l’ambiente in senso olistico, a fare capire l’importanza del bosco e del legno, insegnando a “leggere il bosco” (piante, tracce di animali, ecc.), e soprattutto a viverlo con tutti i sensi.

Entrando nel bosco si sentono sensazioni, suoni, odori, si vivono esperienze sensoriali, meditative, e ne guadagna il benessere generale della persona.

Si può paragonare quest’esperienza all’ascolto di un concerto di musica classica: chi sa leggere lo spartito o riconoscere i singoli strumenti, e conosce le regole della composizione e dell’armonia, riesce a godere a fondo della musica, che non lo dimentichiamo, ha proprietà anche terapeutiche e legate al benessere. La stessa cosa accade a chi ha imparato a leggere e vivere il bosco (si pensi agli scritti di Dino Buzzati, Mario Rigoni Stern o Mauro Corona in tal senso).

Si può fare ovunque, basta un bosco vicino od un ambiente naturale. Non necessita di spostamenti con automezzi.

Già sviluppata nel Parco del Po, in Piemonte e soprattutto con in Val d’Aosta, questa tecnica viene proposta adesso anche nei boschi del Friuli, da ACTM in collaborazione con una guida naturalistica specializzata nei metodi della Pedagogia Esperenziale, che si rifà ai metodi Montessori e Pestalozzi, come quelli della Gestalt.

 

A chi si rivolge l’attività?

L’attività è per tutti (bambini, giovani, adulti).

Include non solo attività scolastiche con i più giovani, ma anche seminari nel bosco, escursioni accompagnate e esperienze pratiche con varie possibilità emozionanti e divertenti!

Particolarmente adatta a: famiglie, bimbi con anziani e soggetti svantaggiati. Ci rivolgiamo principalmente a bambini e famiglie (aspetto educativo e ludico).

Bimbi, soggetti disabili o sensibili soddisfano il bisogno di socializzare. Emozionante l’incontro con un gruppo di persone ipovedenti e non vedenti.

Per gli adulti è molto importante l’aspetto di inclusione sociale (specie per gli anziani) e quello legato al benessere ed al relax. Il bosco fa bene alla salute. La “Silvoterapia”, dà sensazione di benessere: con “esercizi di rilassamento mirati”, distenderemo mente e corpo. L’esercizio, anche fisico, riduce tensioni, ansie, attiva il recupero; mediante movimenti coordinati, camminate regolari, meditazioni, riflessioni.

Il Verde è relax, lo associamo alla Natura. I boschi, con i giochi di luce, i contrasti, i profumi ed i suoni, risvegliano i sensi e ci “rigenerano”.

I fruitori affiancati, assecondati dal Pedagogo Forestale, godranno di tutto ciò.

Il bosco, il clima meteorologico, riequilibrano. S’ipotizza la presenza, nel bosco, di “un flusso di deboli correnti elettriche”: ciò giova ai sofferenti (nevralgie, stress); gli ioni nell’atmosfera boschiva, e quelli vicini a cascate, stimolano la funzionalità polmonare (benefico influsso di sostanze volatili delle conifere).

Per i ragazzi, specie adolescenti, rafforza l’autostima.

Inoltre dando compiti specifici da svolgere da soli rafforza l’autonomia.

 

Facendosi con qualsiasi tempo, implica un abbigliamento adatto (NO ombrello!)

La durata varia: dalla singola “seduta”(2-3 ore), a esperienze ripetute ciclicamente.

Ultimamente sono richiesti anche servizi come feste di compleanno in bosco o attività aziendali, parallelamente ad attività educative e formative.

Oltre alle attività formative per docenti ed insegnanti, al team building ed al coaching specie sportivo o aziendale, vengono organizzati eventi in bosco insieme ad altri operatori nel campo benessere e cura alla persona (pensiamo soprattutto ad attività di massaggio o fisioterapia da abbinare all’esperienza educativa).

A chiudere l’esperienza ci sono dei momenti conviviali finali come ad esempio l’abbinamento del riconoscimento delle piante alimurgiche (alimentari) e medicinali o dei “Frutti del Bosco” con un assaggio di tali frutti in qualche locale tipico.

 Per maggiori informazioni scrivi a info@actmltd.com

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.