fbpx

Manager a termine: la nuova frontiera per gli over 50

Anche i manager soffrono la crisi. Come si sa fin troppo bene, non basta più una carriera ventennale con comprovata esperienza nel settore per pensare di potersi tenere ben saldo il posto di lavoro.

Oggi ci si può ritrovare senza lavoro alla soglia dei 50 anni, quando la vita era appena diventata più semplice e la pensione tanto agognata sembrava dietro l’angolo. Ma non sono solo i comuni impiegati o i dipendenti o i lavori autonomi a venire interessati da questo down side della modernità: negli ultimi anni è successo infatti anche ai manager.

Se la notizia negativa è che, nella maggior parte dei casi, l’assunzione a tempo indeterminato è un’utopia, quella positiva è che la figura del manager senior, anche se solo a tempo determinato, è una delle più ambite.

Secondo la società di headhunting (chi ricerca i talenti per le aziende) Technical Hunters, nel 2014 è cresciuto in modo significativo il numero di manager over 50 assunti a tempo determinato.

In un mercato in cui l’economia fluttua -principalmente verso il basso- è sempre più frequente che le aziende ricerchino professionisti disponibili a ricoprire posizioni di rilievo per un tempo limitato.

Questa nuova figura professionale, il manager a termine, è particolarmente richiesta anche nelle Start Up in fase di crescita, che devono attraversare quella fase di transizione per cui il team interno non basta più assicurare la riuscita dell’idea imprenditoriale e ci affida a un professionista, anche solo per un breve periodo di tempo.

Il settore in cui sono più richiesti i manager a termine è quello finanziario, nel quale occorre spesso un professionista con esperienza in campo amministrativo e del controllo di gestione, ma sono molto quotati anche i settori dell’oil&gas, della meccanica, della componentistica d’arredo, dell’impiantistica civile e del fashion&luxury, settori in cui spesso vengono richiesti business developer o dirigenti con esperienza internazionale.

Il risvolto positivo per il professionista, oltre a quello di poter continuare a operare positivamente sul mercato del lavoro, è quello di ricevere in media un 10% in più di retribuzione rispetto a un manager a tempo indeterminato.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.