fbpx

Korian a fianco delle donne

41 strutture Korian premiate con bollini RosaArgento

Korian lavora con le donne e per le donne: oltre l’80% dei professionisti del gruppo è donna, così come la maggior parte degli ospiti. Per Korian l’uguaglianza di genere e i diritti delle donne sono temi fondamentali. È da questi presupposti che, ad aprile di quest’anno, dalla volontà di Sophie Boissard, presidente del Gruppo Korian in Europa, è nato il Women’s Club, progetto che si occupa di fare in modo che le donne siano riconosciute a tutti i livelli. Catia Piantoni è stata nominata presidente del Women’s Club Internazionale e di quello italiano, composto da Alba Bonetti, Simona Ghisellini, Laura Cinus, Nicla Ricco (direttrici gestionali), Laura Ombroni (direttrice sanitaria), Barbara Grill (area manager), Raffaella D’Angerio, Maura Sancini e Laura Bulgari, che lavorano presso l’headquarter.

Women’s club di Korian: gli obiettivi

Prevenire la violenza contro le donne e puntare sull’empowerment della leadership al femminile. Questi i principali obiettivi del club di Korian che, attraverso iniziative che favoriscano anche la leadership al femminile e l’autodeterminazione, intende prevenire episodi di violenza contro le donne. Violenza e valorizzazione, del resto, sono due facce della stessa medaglia: una donna non viene vista solo come vittima, ma come una risorsa in grado di autodefinirsi professionalmente e personalmente.

Prevenzione della violenza sulle donne: le azioni di Korian

Una donna su 3 tra i 16 e i 70 anni subisce una forma di violenza. Nel 2020, nel 94,3% dei casi la violenza si consuma tra le mura domestiche. Il 45,3% di queste donne ha paura per la propria incolumità, ma il 72,8% non denuncia subito il reato. Parlare di questo argomento significa cominciare a prendere coscienza del problema ed è il primo passo per cercare di risolverlo. Per questo Korian sente la necessità di affrontare il tema anche all’interno delle proprie strutture: ha così avviato percorsi di formazione a direttori e direttrici, perché possano ascoltare meglio le persone che lavorano per loro, aumentando così la cultura dell’attenzione e del rispetto per la persona. Korian si è anche affidata a DI.RE, abbinando le sue strutture ai numerosi centri antiviolenza dell’associazione. Inoltre, ha stipulato un accordo anche con la Fondazione Onda per la salute delle donne, con l’obiettivo di prestare attenzione alla salute, alla prevenzione e al benessere psico-fisico delle donne negli ambulatori del gruppo.

Puntare sulla leadership rosa

Tra gli obiettivi del Women’s club c’è anche la crescita delle donne nella leadership aziendale. Dell’82% delle donne che lavorano in Korian, circa il 45% ricoprono ruoli manageriali. L’intenzione del gruppo è quella di raggiungere il 50% di manager donne entro il 2023. C’è ancora molta strada da fare. Una strada che passa per l’aggiornamento dei criteri di “onboarding”, che hanno ancora un’impronta molto maschile, e per la conciliazione degli impegni familiari con quelli derivanti dalle posizioni di maggior responsabilità.

L’arancione contro la violenza di genere

Tenendo conto di tutto l’impegno che Korian mette nella valorizzazione del ruolo professionale delle donne e nel loro supporto psico-fisico, il gruppo non poteva mancare all’appuntamento di giovedì 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Chiamata anche “orange day”, la giornata segna anche l’inizio di una campagna intitolata “orange the world” che durerà fino al 10 dicembre, Giornata internazionale per i diritti umani. 16 giorni durante i quali anche Korian, sotto l’hashtag #orangedayskorian, veicolerà tutti questi importanti temi tramite diverse attività in struttura, che saranno poi comunicate e diffuse sui social.

L’obiettivo principale sarà la sensibilizzazione di pazienti, familiari e operatori: i video di DI.RE verranno veicolati nelle strutture, così come le brochure informative preparate in collaborazione con l’associazione. Sarà possibile dipingere una panchina di rosso (o di arancione), oggetto diventato simbolo della violenza sulle donne. Il 25 novembre gli operatori potranno indossare mascherine arancioni, proprio per ricordare che la protezione non è solo contro la violenza di un virus. E ancora, un convegno, una mostra, un’installazione e altre iniziative, come questionari e laboratori creativi, organizzati in determinati centri della penisola.

Korian, infine, sosterrà anche la settimana di servizi gratuiti a supporto delle donne vittime di violenza, organizzata da Onda tra il 22 e il 28 novembre. L’iniziativa prevede consulenze, visite, colloqui, info point e distribuzione di materiale informativo negli ospedali coi Bollini Rosa e i centri antiviolenza aderenti.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!