fbpx

Festa della Donna, gli eventi e le iniziative in giro per l’Italia

Dalla salute ai riconoscimenti, dai bandi alla musica, fino agli eventi organizzati dagli enti locali. Sono tante le iniziative organizzate un po' in tutta Italia in occasione dell'8 marzo, la Festa della Donna. Ecco le principali.  Partiamo da un appuntamento nazionale con la salute femminile. Onda promuove un (H)Open day dedicato alla ginecologia. I 200…

Dalla salute ai riconoscimenti, dai bandi alla musica, fino agli eventi organizzati dagli enti locali. Sono tante le iniziative organizzate un po’ in tutta Italia in occasione dell’8 marzo, la Festa della Donna. Ecco le principali. 

Partiamo da un appuntamento nazionale con la salute femminile. Onda promuove un (H)Open day dedicato alla ginecologia. I 200 ospedali italiani del nuovo network Bollini Rosa aderenti all’iniziativa offriranno gratuitamente alla popolazione femminile servizi clinico-diagnostici e informativi come consulenze e colloqui, esami strumentali, conferenze, info point e distribuzione di materiali divulgativi. 

Obiettivo della giornata, migliorare la consapevolezza e il livello di attenzione delle donne in ambito ginecologico e in particolare verso i fibromi uterini, tra le patologie ginecologiche benigne più diffuse che colpiscono circa 3 milioni di donne nel nostro Paese. Spesso sono diagnosticati nel corso di controlli di routine e in circa la metà dei casi sono asintomatici. Nel restante 50% dei casi sono però responsabili di manifestazioni anche importanti che incidono negativamente sulla qualità della vita delle donne.

In occasione dell’(H)Open day sarà distribuita una pubblicazione dedicata proprio ai fibromi uterini, una breve guida per informarsi e capire cosa fare, già scaricabile gratuitamente dal sito di Onda (www.ondaosservatorio.it). I servizi offerti dagli ospedali sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it dove è possibile visualizzare l’elenco dei centri aderenti con indicazioni su orari e modalità di prenotazione. L’(H)Open day è promosso da Onda col patrocinio della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (Sigo) ed è reso possibile anche grazie al contributo incondizionato di Gedeon Richter.

A Bologna l’amministrazione comunale ha attivato una serie di eventi sul territorio. Venerdì 9 marzo alle 9,30 al Palazzo D’Accursio si svolgerà la consegna del Premio Tina Anselmi che premierà donne che si sono contraddistinte nei propri ambiti professionali. L’iniziativa rientra proprio in un programma più ricco intitolato “Una settimana per Tina: per un festival del lavoro delle donne”, che fino all’11 marzo vedrà il susseguirsi di una serie di eventi. Tra questi, il 10 marzo dalle 10 alle 17 il convegno “Lavoro ed emancipazione delle donne a Settant’anni dalla Costituzione. Dalle Costituenti alle nuove cittadine”, presso il Quartiere Santo Stefano.

A Roma l’associazione culturale Calipso organizza una passeggiata pre-serale con cena al ristorante: “Le Donne di Roma” sarà un percorso storico per delineare la figura della donna nelle varie epoche dall’antichità a oggi. Maggiori informazioni qui. 

A Parma invece la Festa della Donna si celebra tutto il mese con la proposta “30 giorni in città per raccontare le donne”, un evento promosso dall’assessorato alle Pari Opportunità che si articolerà tra momenti istituzionali, bandi e iniziative per il pubblico. In particolare, l’assessorato conferma per il sesto anno consecutivo la pubblicazione del bando Donne tutto l’anno: si tratta di un bando di raccolta e sostegno, nell’arco dei 12 mesi, per la realizzazione di attività e iniziative legate al lavoro, ai talenti, alla cultura delle donne. Sarà anche inaugurato il percorso amministrativo per l’adozione e l’uso del linguaggio di genere negli atti del Comune di Parma insieme al percorso per la realizzazione del bilancio di genere del Comune di Parma e la creazione della sezione Pari Opportunità sul portale istituzionale del Comune di Parma. Sabato 24 marzo la bi-genitorialità sarà al centro di un convegno (dalle 9 a palazzo del Governatore) sulle buone pratiche e sugli strumenti a tutela dei legami familiari promosso in collaborazione con l’Osservatorio Psicologi Parmensi.

E a Genova per la festa della Donna si balla: al ristorante Marari dei Bagno Catainin, a partire dalle 9, la musica di Elisabetta Macchiavello Acoustic Project ravviverà la serata. Non c’è modo migliore che festeggiare la quota rosa facendosi trasportare dalla voce magnifica voce di Elisabetta Macchiavello magistralmente accompagnata da Fabrizio Cosmi alla chitarra e Luciano Susto al Basso. Al Cezanne, nuovo appuntamento con il sabato over 40, eccezionalmente dedicato alle donne. La festa inizia con la cena al buffet e, a seguire, la presentazione del calendario Malemodels con 12 modelli presenti in pista.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.