fbpx

Cucina “Zero Waste”: no allo spreco, sì alla sostenibilità

zero waste

Una cucina e una casa zero waste implicano una serie di piccoli accorgimenti, trucchi e azioni quotidiane che possono fare la differenza per l’impatto ambientale. In particolare, avvicinarsi ad una cucina senza sprechi significa anche avere a cuore la propria salute, perché la qualità del cibo che si compra e consuma gioca un ruolo più importante rispetto alla quantità.

In questo articolo, troverete 3 consigli da seguire per essere consumatori responsabili e attenti all’ambiente.

1. Utilizzare tutte le parti edibili degli alimenti

Spesso alcune parti degli alimenti vengono scartate e trovano dimora nel bidone della spazzatura. Ciò che in pochi sanno è che alcuni “scarti” sono, in realtà, le parti più ricche di sostanze nutrienti.

Il gambo del broccolo, ad esempio, è ricco di proprietà e può essere utilizzato a dadini o grattugiato, così come le cime. Allo stesso modo le foglie di molte verdure, come carota, finocchio o barbabietola, possono essere utilizzate come erbe aromatiche per esaltare il gusto dei propri piatti. Inoltre, con le bucce della frutta, specialmente quelle degli agrumi, si possono creare degli originalissimi profumatori naturali per ambienti, oppure degli efficaci detersivi fai da te.

2. Bere l’acqua del rubinetto

Numerosi studi confermano che, grazie a sistemi di depurazione efficaci, l’acqua dei rubinetti può essere consumata senza riscontrare alcun tipo problema. Dite addio alle bottiglie di plastica, così da contribuire alla riduzione dell’inquinamento ambientale, e prediligete borracce o bottiglie di vetro.

3. Soluzione Meal-prep: pianificare i pasti settimanalmente

Il “Meal Prep” permette di pianificare e realizzare in anticipo tutti i pasti della settimana in modo semplicissimo. Utilizzando le giuste tecniche e preparando contemporaneamente grandi quantità di cibo suddivisi per i giorni successivi, si riescono ad organizzare i propri pasti risparmiando temporisorse ed evitando sprechi o acquisti eccessivi di cibo.

  1. Preparate una tabella nella quale stilare l’elenco dei giorni della settimana e i pasti di cui avrete bisogno e, prima di uscire per andare a fare la spesa, controllate quello che avete in casa.
  2. Prediligete ricette che potranno essere precotte e conservate e, per ottimizzare i tempi al massimo, scegliete ingredienti che potranno essere cucinati contemporaneamente.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.