fbpx

Non solo Cinepanettoni: i migliori film natalizi del cinema italiano da riscoprire

Non solo Cinepanettoni: i migliori film natalizi del cinema italiano da riscoprire
film natalizi

Il cinema italiano ha offerto nel corso degli anni alcuni film natalizi che vanno oltre il genere tipico dei cinepanettoni, spaziando tra commedie, drammi e storie cupe. Ecco alcuni dei migliori film natalizi del cinema italiano:

1. Regalo di Natale (1986)

Regalo di Natale è un film del 1986, per la regia di Pupi Avati e con Diego Abatantuono.

È la vigilia di Natale e tre vecchi amici, Ugo, Lele e Stefano, si incontrano la sera per giocare una partita a poker. Invitano al gioco anche un misterioso industriale, l’avvocato Antonio, della cui vita privata poco si conosce tranne il fatto che ama giocare.

Regalo di Natale prosegue tra rivelazioni e dialoghi memorabili, offrendo uno sguardo inedito sulla notte di Natale.

2. Il secondo tragico Fantozzi (1976)

La saga di Fantozzi è un classico dell’umorismo italiano e il Natale non è solo l’occasione per recuperarlo, ma è stato spesso affrontato dal grande mattatore della risata italiana.

A Natale, infatti, i dirigenti della Megaditta (per cui lavora Fantozzi) si scambiano doni, e regalano ai figli dei dipendenti un panettone e uno spumante, a patto che i bambini recitino una poesia di fronte a loro.

Quando arriva il turno di Mariangela, la figlia di Fantozzi, questa non riceve i regali e viene presa in giro a causa della sua bruttezza. Fantozzi, deluso, entra nella stanza e porta via la bambina. Da questo evento il film attraversa tutte le tappe natalizie più importanti, come il giorno di Natale e il Capodanno.

3. Parenti Serpenti (1992)

Il film del grande Monicelli racconta le vicende di una famiglia, riunita sotto le festività natalizie a casa degli anziani genitori di quattro figli. Il pranzo di Natale è sconvolto da un annuncio, una rivelazione che distrugge gli equilibri familiari.

Parenti Serpenti, attraverso la commedia natalizia, smaschera l’ipocrisia parentale e mette in risalto l’incapacità comunicativa di una famiglia intera. Quello che si consuma nel film di Monicelli non è il pranzo di Natale, ma la tragedia della famiglia italiana.

 4. Baci e Abbracci (1999)

Baci e Abbracci è un film di Paolo Virzì, considerato uno dei maestri del cinema italiano contemporaneo.

Il film racconta la storia di un pranzo di Natale particolare, che è la scusa e l’occasione con la quale si cerca di ottenere un finanziamento per un lavoro. Come nelle grandi commedie all’italiana, uno scambio di persona causa un susseguirsi di equivoci.

Unico per la sua mescolanza di commedia sociale, fiaba e racconto di Natale, con questo film Paolo Virzì conferma la bravura nel raccontare la crisi antropologico-culturale degli italiani.

5. Natale in Casa Cupiello (2020)

Con Sergio Castellitto, il film è ispirato all’omonima opera teatrale scritta da Eduardo De Filippo.

La pellicola racconta la storia di Luca Cupiello, che si dedica ogni anno minuziosamente e ossessivamente alla costruzione del presepe. Il suo lavoro non è però condiviso né dalla moglie Concetta, né dal fratello Pasqualino, né dall’indolente figlio Tommasino. Scatta quindi una diatriba famigliare con al centro uno dei simboli del Natale.

Attraverso la questione del presepe, il film racconta i fraintendimenti all’interno di una famiglia meridionale, per la quale il dialogo è l’unica strada veramente percorribile.

Giuseppe Pipino

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!

Resetta la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email o nome utente. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.